Skip to content

Blog action day: quando distruggi l’ambiente, distruggi anche te stesso

ottobre 15, 2007

Oggi è il Blog Action Day e, animato da un sano spirito anarchico, ho deciso di affrontarlo da un punto di vista assolutamente personale.

Questa volta non vi parlo di alberi che vanno in fumo o di petrolio riversato nei mari o di risparmio energetico e, neanche, di centrali nucleari. Vi parlo di fuoco e fiamme, di incendi, ma non vi parlerò delle vittime senza parola. No, vi parlo di noi, esseri umani ma anche parti di questo mondo che vorremmo difendere.

Per farlo vi mostro questa bella campagna della World Burn Foundation sudafricana che, in maniera molto cruda, ci ricorda che insieme alla foreste in un incendio a fuoco spesso ci finiscono anche neonati, bambini e donne.

Un altro motivo per non dimenticarsi mai che, proteggere la natura significa proteggere noi stessi.

Fire infants

 Gli incendi negli insediamenti informali è un accadimento quotidiano. Sfortunatamente la maggior parte delle persone colpite accidentalmente sono bambini con meno di un anno.
Non lasciate il fuoco incustodito

Fire children

La pelle di un bambino è 10 volte più tenera e brucia 40 volte più velocemente di quella di un adulto. Non è sorprendente che la maggior parte degli incidenti da fuoco l’anno scorso abbiano colpito bambini sotto i 9 anni.
Non lasciate il fuoco incustodito

Fire mothers
Lo scorso anno i danni causati dagli incendi sono costati al Sud Africa 258 milioni di Rand, ma per 480 mamme la perdita è stata considerevolmente più alta.
Non lasciate il fuoco incustodito

Advertising Agency: JWT, Johannesburg, South Africa
Art Director: Warren Sassenberg
Copywriter: Mark Stoner
Creative Director: James Daniels
Illustrator: Diane Victor
Executive Creative Director: Rob McLennan

via http://adsoftheworld.com/ 

2 commenti leave one →
  1. febbraio 24, 2008 1:53 pm

    It meant she had to poseur herself vid inadvertently again, but Sarah didn’t mind. She took the anguish of it and tempt it in her skater conveying the lunging balck jism on her lips.

  2. marzo 28, 2008 8:29 pm

    hello everybody. my Italian is not good but it seems like a very nice web site. thanks

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: